Inscriere cercetatori

Site nou !

Daca nu va puteti recupera parola (sau aveti alte probleme), scrieti-ne la pagina de contact. Situl vechi se gaseste la adresa old.ad-astra.ro

Facebook

VOCE

Domenii publicaţii > Economie + Tipuri publicaţii > Articol în volumul unei conferinţe

Autori: PROF.UNIV.

Editorial: PROF.UNIV., ITALIANA, ASE, 2009.

Rezumat:

Il debito pubblico interno ed esterno della Romania.
strategie di fidanzamento, il rimborso e l’uso
titoli di stato
prestito broker,
avvocato
COSTAN Mihut CARMEN
PAROLE CHIAVE
London Club: Un club che riunisce i creditori privati, al fine di ristrutturare
debito privato.
Club di Parigi: un club che comprende i 19 paesi creditori, fondata nel 1956, ed esamina
crediti pubblici bilateralmente.
Multilaterale del debito: il debito che è dovuto alle istituzioni finanziarie internazionali come
Fondo Monetario Internazionale, Banca Mondiale, Banca Europea per la
sviluppo.
debito bilaterale: debito nei confronti di altri governi.
Debito pubblico: tutti gli obblighi finanziari e domestici
al di fuori del paese, a un certo punto, contratta direttamente o garantiti dal governo
in cui il ministero delle Finanze.
Il debito del governo: la parte del debito pubblico
Governo che è sorta in valuta locale o in valuta, con
persone fisiche o giuridiche residenti in Romania.
Governo del debito estero: la parte del debito pubblico
governo che è contratto, direttamente o garantiti dallo Stato, con gli individui
dove legale nerésidents Romania.
Convenzionale deficit: la differenza tra incassi e pagamenti e del personale
rappresenta l’indebitamento del settore pubblico.
Deficit primario: la differenza tra spese, meno interessi sul debito pubblico
e le entrate pubbliche di un anno.
gap operativi: il disavanzo primario e di interesse effettivamente pagato per conto di debito
nazionale pubblico.
Eurodollari: dollari detenute nelle banche europee.
Petrodollari: i dollari ottenuti dai paesi produttori di petrolio e posto in
banche occidentali.
Servizio del debito pubblico: interessi più ammortamenti del capitale
in prestito.
Titoli di Stato: titoli di debito emessi dal Tesoro per finanziare /
Capitolo 1 – Il debito pubblico
Il debito pubblico interno e risorse esterne è straordinario
che lo Stato usa per integrare il reddito ordinario, sempre insufficiente a coprire
pieno necessità finanziaria di un anno fiscale.
La prima normativa che ha tentato di definire i termini e le condizioni che lo Stato può
prestiti presso l ‘anno 1993. Dopo la comparsa del mercato dei capitali e
garantire lo sviluppo, l’emergere di una nuova legge sul debito pubblico è diventato
necessario nel 1999. La necessità di armonizzare la legislazione rumena con quella parte dell’Unione
L’Europa ha imposto la creazione di una nuova legge entrata in vigore il 1 gennaio 2005.
Data l’importanza del debito pubblico, per il posto e il ruolo dell’istituzione
responsabile della gestione, dobbiamo prestare molta attenzione. Romania
l’istituzione responsabile della gestione del debito pubblico è il Ministero delle Finanze.
Nel mondo questo compito non è sempre attribuito alla stessa istituzione.
Il problema del debito pubblico divenne evidente nei primi anni ’80 da
scoppio della crisi del debito, che si manifesta con la sospensione del pagamento degli interessi
nell’ambito del servizio del debito. A seguito di questi attentati e quelli registrati durante due esercizi
negli ultimi decenni da parte dei paesi indebitati e dei paesi emergenti, sia ai paesi debitori che
paesi creditori erano a conoscenza dei problemi alleviato le economie dei paesi colpiti.
Nell’analizzare i problemi causati dal debito, il Comitato per l’Annullamento del Debito
paesi molto poveri, ha individuato e proposto una serie di misure messe in atto da parte dei paesi
indebitati.
affrontare i problemi del debito dei paesi sono stati in grado di ottenere
ristrutturazione del debito bilaterale di Parigi Club e il Club privato di Londra. L’
multilaterale del debito nei confronti di istituzioni finanziarie internazionali e regionali è
esclusi dalla ristrutturazione. Per caso e nei confronti di questi paesi debitori è che
-Questo debito multilaterale costituisce la maggioranza del loro debito estero.
Nei primi anni ’80, nel merito dello scoppio della crisi del debito del piano
Mondiale, la Romania ha continuato a prestiti sul mercato internazionale. Il regime
politica del nostro Paese ha avviato una politica di riduzione del debito per il rimborso anticipato del debito
All’aperto. Così, nei primi anni ’90, a seguito di questa politica, il debito estero
Romania ha registrato un livello molto basso.
Capitolo 2 – Le origini del debito pubblico attuale della Romania
In Romania, i problemi generati dalla gestione corrente del debito pubblico sono
le sue radici nel cambiamento di regime politico nei primi anni ’90. Da queste
periodo di un anno inizia l’accumulo di debito pubblico ora.
La necessità di risorse aggiuntive ha accusato il Paese come originariamente tre
fattori principali:
• il divario tra il ritmo di riscossione delle entrate e le spese per fare
l’interno del anno fiscale;
• Il deficit di bilancio consolidato alla fine di ogni anno;
ƒ Il rimborso del prestito alla scadenza.
Questi tre fattori sono caratteristici per le economie di mercato. Per quanto riguarda
economie in transizione, la situazione specifica anche per la Romania, dobbiamo sottolineare uno
quarto fattore è molto importante come dimensioni e formato:
• l’assorbimento da parte dello Stato dei beni non-performing dell’economia.
La crescente necessità di risorse è stata aggravata dallo squilibrio generale dell’economia
Rumeno:
ƒ la mancanza di una vera crescita economica;
ƒ Il disavanzo delle partite correnti della bilancia dei pagamenti.
Capitolo 3 – Strategie di prendere in prestito debito
I gestori del debito pubblico si trovano ad affrontare problemi di attrarre
finanziamento delle risorse.
Una corretta gestione del debito pubblico devono trovare un equilibrio nella struttura dei
portafoglio di titoli di Stato, il debito tra il paese esterno ed interno.
Prendendo in prestito sul mercato internazionale hanno dei vantaggi ma anche
svantaggi. La parte positiva è rappresentata dalla capacità dei paesi in via di rapido a raccogliere
fondi importanti senza sforzo finanziario immediato. D’altra parte, c’è lo svantaggio che
attrarre un significativo finanziamento esterno, coinvolgendo il futuro è a dire, le generazioni future
che devono pagare il capitale preso in prestito e interessi.
Ci sono diversi argomenti a favore del debito pubblico interno:
• prestiti denominati in valuta nazionale per consentire i gestori del debito
utilizzando tecniche di manipolazione del totale della stessa;
• il saldo del debito estero ridotta dipendenza finanziaria dal di fuori;
• la politica di gestione del debito interno pubblico è una questione politica
interno e non ha vincoli esterni. L’unico vincolo è la
popolazione indigena che può rifiutare un prestito per intero per due motivi: o
perché lei non si fida dello stato e rifiuta di pagare, sia perché il tasso di
risparmio este notevolmente ridotto.
Capitolo 4 – Gli strumenti di debito pubblico
Nelle economie di mercato, i gestori del debito pubblico impiego per
prendere in prestito denaro emissioni di credito o strumenti negoziabili, non negoziabili.
Questi possono essere collocati attraverso gli istituti finanziari o investitori
non finanziari, in individui particolari. Qualunque sia il loro nome, questi strumenti
caratteristiche comuni di un paese ad un altro. Ciò che cambia è rappresentata dalla
modalità di negoziati, il soffitto del debito, tassi di interesse, durata, ecc
I titoli che possono essere assunti dalla debito a breve termine è rappresentata da
strumenti del Tesoro con scadenza fino a un anno. Durante il periodo 1994 – 2004, la
La Romania è stata utilizzata come strumento per i titoli a breve termine di tesori, il peso di queste
rappresentano tra il 30% e il 70% del debito pubblico interno.
Nei paesi sviluppati, la maggior parte del debito è costituito da titoli
valore nel medio e lungo termine. Il deficit di bilancio è realizzato dagli strumenti
Credito a medio e lungo termine. Questi preziosi documenti chiamato gli obblighi di Stato. In
composizione del debito estero pubblico del nostro paese, troviamo questo mezzo di finanziamento
A partire dalla campagna 1996.
E ‘necessario che i gestori del debito pubblico ha imparato ad usare metodi
sottoscrizione del caso, per coprire le esigenze di finanziamento a livello governativo.
In questo, i manager devono scegliere tra tecniche di vendita sono:
• tecniche per la sottoscrizione del pubblico a un prezzo fisso;
• tecniche utilizzando l’asta;
• tecniche di rubinetto;
• tecniche per gli investimenti privati;
• tecnica mista.
In Romania, il quadro legislativo prevede:
1. sottoscrizione pubblica;
2. garanzia pubblica sottoscrizione;
3. l’asta.
Tra le caratteristiche dei titoli di Stato trovato informazioni sul
metodo di gara. Così, si potrebbe identificare il metodo più prezzo e il metodo di prezzo
uniforme.
Capitolo 5 – Strategie per la creazione e l’utilizzo di strumenti di gestione del debito
Pubblico e dei rischi generati da tali
I gestori del debito pubblico hanno a loro disposizione una gamma di opzioni
per definire titoli. I termini e le condizioni di collocamento dei titoli di Stato
sono stabiliti dalla prospettiva di emissione, documento ufficiale approvato dal Ministro delle Finanze.
Il tasso di interesse è l’elemento più importante di cui la prospettiva. Nelle funzioni
questo interesse si esprime la preferenza degli investitori. Il clima economico è
che indica che i responsabili politici ad offrire tassi d’interesse per garantire il successo dello spettacolo.
In Romania, la situazione economica caratterizzata da alti tassi di interesse e
l’inflazione non ha favorito l’uso di titoli di Stato a medio e lungo termine. Questo
ha generato l’emissione chiamata eccessivo di titoli di Stato a breve termine. Questa strategia delinea lo Stato
inutilmente a rischio di aumento dei tassi di interesse in futuro. Pertanto, non vi è stata la
aumento dei costi di rifinanziamento del debito.
L’evoluzione dei titoli di Stato a lungo termine imposto alla scoperta di modi per definire
il tasso di interesse a un modo più flessibile. Mentre il mercato dei titoli di Stato è in piena
sviluppo, si è trovato il modo per aumentare l’attrattiva. È stato introdotto titoli
Stato indicizzato all’indice di inflazione connessi di prezzi o di tassi di cambio.
L’interesse crescente per i titoli di Stato può essere effettuata da un tasso di interesse
variabile. In termini di instabilità economica, per aumentare la preferenza degli investitori,
Diversi paesi hanno titoli di Stato denominati in valuta estera.
L’impostazione di una strategia di debito pubblico dovrebbe consentire a ogni paese di stabilire
linee di directory di gestione del debito. L’esperienza di altri paesi ha dimostrato che
L’obiettivo principale della gestione del debito pubblico dovrebbe essere orientato a ridurre il costo del
debito, per una gestione ottimale dei rischi che può essere determinato dal portafoglio
titoli pubblici come:
• rischio di cambio;
• Rischio di tassi di interesse;
• rischio di rifinanziamento.
Capitolo 6 – Strategie e rimborsare il debito pubblico
Le obbligazioni sono utilizzati secondo la disposizione di legge, il Governo
l’istituzione è autorizzata ad entrare nel debito pubblico interno ed esterno da parte del Ministero
finanze pubbliche. E ‘interessante stabilire la destinazione di questi prestiti, sia per
consumo o per gli investimenti. L’alternativa deve essere determinata dalla strategia
debito pubblico.
La composizione del debito pubblico riflette un peso considerevole di prestiti
per finanziare il disavanzo di bilancio. In alcuni anni, circa il 90% del debito pubblico
interno è stato contratto per questa destinazione.
Nel periodo 1990 – 2004, il debito estero della Romania è stato fatto per
coprire le esigenze di consumo, registrando un leggero calo verso gli ultimi anni del
analisi. Tra il 70% e 85% (1992 – 2000) del debito pubblico estero è stato destinato a
bilancia dei pagamenti e il consolidamento della moneta di riserva.
Se il debito pubblico può mitigare alcune conseguenze, le fluttuazioni
attività di sostegno congiunturale e temporaneo in alcuni settori economici, è improbabile
probabile che egli porterà a lungo termine della crescita economica.
La condizione per il debito è che facilita la crescita deve finanziare le spese
dove i tagli fiscali pubblico con alto potenziale di crescita.
L’unica destinazione valida per un prestito è la realizzazione di investimenti
produttivo.
I gestori del debito pubblico dovrebbe impostare gli attributi di imposta per
aumentare l’attrattiva dei titoli di Stato. Il finanziamento a lungo termine dello stato può stabilire
regimi fiscali per gli investitori.
Capitolo 7 – L’analisi retrospettiva del debito pubblico in Romania tra il 1990 e il 2004
Al 1992, la situazione rumena inizia a chiamare per il mercato domestico
garantire le esigenze di finanziamento per i deficit di bilancio, ma costituisce anche il debito
il recupero delle perdite economiche registrate da società di proprietà dello Stato.
Nella evoluzione dello stock del debito pubblico interno è diviso in due fasi:
periodo 1992 – 1996 e il periodo 1997 – presente. Il debito pubblico interno è composto
gran parte del debito generato dal deficit di bilancio.
Dal punto di vista di chi ha acquistato il credito, il creditore era in grado di identificare la posizione
settore bancario dominante. La composizione per valuta è la percentuale del debito
denominati in valuta estera è molto bassa. Dato che il rischio di cambio che può essere
determinato dalla valuta estera, si apprezza che la strategia di sviluppo di debito interno
moneta nazionale è un lato positivo.
L’indicatore del servizio del debito pubblico interno è fortemente aumentato
tra il 1997 e il 2001. Dal 2001, il servizio del debito e il PIL nazionale
era a livelli insignificanti.
L’evoluzione del debito estero / PIL, correlato con l’evoluzione della
reddito nazionale rispetto al cittadino della Romania si trova nel gruppo dei paesi con un debito basso
reddito medio. Tra i paesi nella stessa categoria comprendono la Croazia, la Repubblica
Teca, Lituania, Moldova, Slovenia.
Dal 1990, debito pubblico estero della Romania in relazione al PIL non ha
cessato di aumentare. Se alla fine dell’anno 1990, il debito estero ha rappresentato lo 0,9% del PIL,
anno dopo, questo indicatore ha raggiunto 8,6% del PIL alla fine del 2004, salverà la
livello del 19,4% del PIL. L’evoluzione di questa relazione si spiega con due ragioni:
periodo annualizzato rappresentato un periodo iniziale di indebitamento;
ƒ la Romania ha avuto un accesso limitato al mercato dei capitali esterni.
Nel complesso del debito estero, debito diretto da parte dello Stato è stata la
il componente più rappresentativo. Rispetto al debitore, la percentuale è detenuta da principale
obblighi nei confronti delle organizzazioni finanziarie internazionali.
La finanziaria, valuta, espresso dal servizio del debito pubblico esterno
cresciuta rapidamente. All’inizio del periodo di riferimento, questo indicatore ha registrato un
molto basso per le ragioni spiegate: Romania in prestito sul mercato dei
al di fuori e la maggior parte dei prestiti sono stati concessi un periodo di grazia. A
del 1999, il nostro paese è stato confrontato con un record del servizio del debito estero.
Proiezioni di servizio del debito per il periodo 2003 – 2008 forniscono un livello più basso
questo servizio.
L’analisi degli indicatori del debito conferma che la Romania fa parte del gruppo
Paesi con un livello di sostenibilità del debito pubblico estero.
Capitolo 8 – Le implicazioni macroeconomiche della crescita del debito pubblico
Il rapporto tra debito estero / PIL non può aumentare all’infinito.
L’invito per i prestiti dovrebbero essere correlata alla capacità produttiva del paese e la possibilità di
l’onere del servizio del debito estero.
La maggior parte dei paesi, indipendentemente dal fatto che il loro livello economico, hanno problemi
squilibrio di bilancio. Analisi della composizione della spesa, da un paese all’altro, è
che i paesi sviluppati record di spesa elevata per la crescita della sicurezza,
militare, l’emancipazione economica del paese sul mondo,
per la ricerca, l’istruzione, la cultura, la protezione sociale, salute, ecc., come il paese attualmente
Lo sviluppo deve spendere per sostenere lo sviluppo economico del paese,
rimborsare i prestiti esistenti, ecc. a scapito dello sviluppo del benessere della
della popolazione.
Più lo Stato utilizza il deficit, lo stock di debito pubblico sarà più alto e il
servizio del debito sarà difficile da pagare.
I risultati delle osservazioni di Romania è l’esistenza di un avanzo primario
livello del bilancio generale consolidato. Durante il periodo analizzato, c’è un divario quasi
costante tra il livello di reddito e di spesa. Tuttavia, in generale, ci
un deficit a causa del servizio del debito il pagamento del servizio che genera interesse.
Il debito pubblico ha contribuito alla crescita dei ricavi rispetto al PIL, e
che il rimborso per la crescita del reddito. Ma i fondi
prestiti non sono stati utilizzati per investimenti ma per il consumo. Noi
non potevo vedere il miglioramento delle prestazioni dell’economia Come il
stock totale di debito ad aumentare. Debiti finanziari sia all’interno che all’esterno
sono stati utilizzati per rimborsare prestiti e interessi alla scadenza. Attraverso questa strategia,
Invece di ridurre il debito in essere, hanno registrato una crescita degli obblighi di un anno
un altro.
proiezioni economiche effettuate sottolineare le conseguenze
economia di un crescente debito / PIL. Abbiamo cercato di mostrare ciò che il
politica fiscale da seguire alle condizioni definite nel nostro simulazioni. In
descrizione degli indicatori sono state prese in considerazione le aspettative di crescita dell’economia rumena.
Tuttavia, è difficile stimare l’esatta evoluzione dell’economia. A causa di questo motivo,
simulazioni sono state effettuate tenendo conto di tassi di crescita differito, l’inflazione e
interesse.
Dato il potenziale dell’economia rumena, abbiamo preso un tasso di calcolo
crescita del 5%. Ma è improbabile che il ritmo di crescita è costante. Questo è
come abbiamo condotto le simulazioni per i valori del tasso di differita: 5%, 4% e il 3%.
I criteri di convergenza stabiliti dal Trattato di Maastricht concordato a livello
debito pubblico per razione del PIL tra lo 0% e 60%. Per l’inflazione abbiamo cominciato i calcoli
al 9% al 2%, il massimo coperto dalla Banca Centrale
Europa. I risultati sono stati ottenuti per una vasta gamma di tassi di interesse.
I risultati richiedono le seguenti osservazioni:
• per gli scenari in cui si cambia solo il tasso di inflazione, ci rendiamo conto che
crescita del debito pubblico al livello del PIL determina una riduzione del disavanzo e
Il servizio del debito, come e quando l’inflazione è ridotta.
• Qual è il tasso di crescita e il tasso di inflazione, le spese e le entrate
percentuale stesso cambiamento di ognuno degli scenari selezionati. Questa cosa è
livello di conseguenza, i costi ei ricavi sono determinati dei tassi di interesse
e il tasso di crescita non è influenzato dal tasso d’inflazione.
• In condizioni di tassi di crescita simili, ma ritardato da sola inflazione
servizio del debito diventa difficile da sopportare quando aumenta tasso di inflazione.
• Cambiando il tasso di crescita economica con la riduzione della razione di servizio del debito
rispetto al PIL è diminuito in un ritmo meno marcato. Così, si potrebbe apprezzare il fatto che
Poiché il tasso d’inflazione, il tasso di crescita influenza il servizio del debito, ma
somme anticipate. Il livello del tasso di inflazione incide il peso del debito più alto
che il livello del tasso di crescita.

Cuvinte cheie: PARTNER,VOLUNTAR // NGO,PARTNER

URL: http://asociatiacarmen.weblog.ro